Scintille negli studi de L’Aria che tira (La7) tra la deputata di Forza Italia, Nunzia De Girolamo, e la parlamentare Pd Alessia Morani. Il casus belli è la critica formulata dall’ex ministro del governo Letta all’operato del governo Renzi: “Qui c’è bisogno di una riforma strutturale. Si può avere l’onestà intellettuale di dire che il Jobs Act è solo l’inizio di un percorso riguardante il mondo del lavoro e che è necessario fare altro? Va rivisto il tema delle pensioni, va superata la legge Fornero e ci sono tante altre cose che dobbiamo fare, possibilmente insieme, visto che non siete stati eletti col consenso del popolo, ma per volere del Palazzo“. Insorge Morani: “Veramente hai fatto anche tu il ministro per volere del Palazzo. Bisogna essere credibili, basta con questa demagogia“. Si scatena la bagarre tra le due parlamentari con serrato scambi di accuse. “Avete per caso vinto le elezioni?“, chiede De Girolamo. “Alla Camera sì, al Senato no“, risponde Morani. “E com’è che D’Alema sta a casa e voi governate con Alfano, Verdini e D’Anna?“, ribatte la deputata di Fi. “A me piace l’onestà intellettuale” – ribadisce la parlamentare dem – “Tu hai fatto la ministra di Palazzo nel 2013”. “Alla gente non frega niente se ho fatto il ministro” – controbatte De Girolamo – “vuole solo andare al supermercato e fare la spesa tranquillamente. Cosa c’entra che sono stata ministro? Mi sembri una scema. Cerca di essere la rappresentante di un partito di governo di spessore e non una gallina da studio“. “Non uso certi termini perché ho rispetto delle persone” – replica Morani – “stai facendo solo demagogia. E la riforma Fornero l’hai votata tu, non io