Una bomba è scoppiata a Manhattan, nel quartiere di Chelsea, alle 20:30 di sabato sera. Per ora “non emergono collegamenti con il terrorismo“, ha detto il sindaco di New York, Bill de Blasio, spiegando che 29 persone sono rimaste ferite e una è grave ma non in pericolo di vita. Stando alle prime ricostruzioni l’ordigno era nascosto in un cestino dei rifiuti all’angolo tra la 23esima strada e la Sixth Avenue. Una pentola a pressione collegata con telefonino e fili elettrici è stata trovata inesploso a quattro isolati di distanza. Secondo fonti della polizia, citate dalla Cnn, assomiglia al congegno che causò la morte di numerose persone durante la maratona di Boston nel 2013