Ha fatto anche 4 lievi feriti l’ondata di maltempo che ha investito Roma sin dall’alba di stamani. Si tratta di quattro persone che attendevano l’autobus lungo Via Tiburtina, all’altezza di Via Cupa, sotto una pensilina che è stata colpita da un albero, caduto probabilmente a causa delle forti piogge. Due persone sono state medicate sul posto mentre altri due cittadini sono stati trasportati in codice giallo al policlinico Umberto I.

Il maltempo si è abbattuto sulla Capitale, come annunciato dai servizi meteorologici, a partire dalle prime ore del mattino, causando rallentamenti del traffico. Dalla zona nord fino a sud, diverse le strade allagate: Grande Raccordo Anulare, Tangenziale Est, Roma-Fiumicino, Laurentina. Anche per i mezzi pubblici è stata una mattinata difficile, in particolare sulla Roma-Lido. Desta preoccupazioni anche la situazione nei comuni di Bracciano, Cerveteri e soprattutto in quello di Manziana, dove l’acqua ha invaso appartamenti e cantine. A Viterbo, invece, a causa delle abbondanti piogge è esondato il fiume Marta, la cui piena ha travolto un uomo che era a bordo della sua auto, e che è stato salvato dall’intervento di un elicottero dei Vigili del Fuoco.

L’allerta meteo non riguarda solo il Lazio. Disagi anche a Cagliari, dove sono state centinaia le richieste d’intervento arrivate alla Polizia Municipale e al centralino del 115. Nel capoluogo sardo, nel corso della notte un uomo è stato soccorso dai sommozzatori dei pompieri. L’uomo ha chiamato i pompieri dopo esser salito sul tetto della sua auto, che si era spenta  in un sottopasso pieno d’acqua lungo la Statale 554. Nel frattempo, però, il sindaco Massimo Zedda lamenta il ritardo con cui il Comune ha ricevuto i dati sull’allerta meteo. “Le ultime comunicazioni riguardavano un’allerta ordinaria, di tipo giallo, per cui non era necessaria – precisa il primo cittadino in un post su Facebook –  la convocazione del Centro operativo Comunale, valida sino alle 18 di ieri pomeriggio, giovedì”.

Il maltempo ha causato danni anche in Toscana. A Pistoia, in particolare, il nubifragio di stamani ha creato allagamenti e problemi alla circolazione stradale sia in città sia nel resto della provincia, dove i torrenti in diversi casi hanno raggiunto il livello di piena.