Parte mercoledì 14 settembre Cinema2day, l’iniziativa promossa dal ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo insieme ad Anec, Anem e Anica e che consente l’ingresso nelle sale italiane al prezzo di 2 euro, a qualsiasi orario, ogni secondo mercoledì del mese.

Dopo la presentazione in anteprima alla Mostra di Venezia crescono le adesioni degli esercenti: sono oltre 3.000 le sale aderenti in tutta Italia, la lista completa è disponibile sul sito www.cinema2day.it ed è in costante aggiornamento. Grande successo anche per la campagna social che con l‘hashtag #cinema2day ha creato in pochissimi giorni il passaparola su Facebook, Twitter e Instagram, insieme alle centinaia di migliaia di visualizzazioni dello spot video realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia, con la regia di Maurizio Nichetti e la voce di Francesco Pannofino che accompagna le immagini più celebri delle scene di cinema al cinema.

“Cinema2day è un’iniziativa per riavvicinare le persone alla magia della sala”, dice il ministro Franceschini. Allo stesso modo l’auspicio a riportare il pubblico nei cinema, in particolar modo i giovani, viene dalle associazioni di settore: “Aderiamo convinti e fiduciosi che questa promozione possa far riscoprire a molti giovani il gusto di vedere i film in sala, usando la leva prezzo per superare l’ostacolo” sottolinea il presidente dei distributori Anica Andrea Occhipinti.

Per Carlo Bernaschi, presidente dell’Anem, Associazione nazionale esercenti Multiplex l’iniziativa “sta ottenendo già un grosso successo in quanto molte persone che hanno ascoltato i messaggi in radio, tv e web chiedono conferma dell’iniziativa e già in molti hanno prenotato e acquistato i biglietti, soprattutto per i film per ragazzi”. Per Luigi Cuciniello, presidente di Anec – Associazione nazionale esercenti cinema: “È un test importante e utile per valutare una proposta che per noi ha l’obiettivo principale di riportare nelle sale il pubblico che, per tanti ragioni, non le frequenta più”. Dello stesso avviso Francesca Cima, presidente dei produttori Anica: “L’iniziativa ha il grande obiettivo di far tornare il cinema un’abitudine facile, comoda e alla portata di tutti, con una semplice moneta di due euro”.