Tra i vari individui che incontro in rete, tanto di cappello ai #NIENTE. I #NIENTE di solito conducono vite tranquille con mestieruccio in attachment e avendo risolto definitivamente il problema del trovare lavoro e avendo un assegno a fine mese che gli permette di mantenere lo status di #NIENTE tranquillo e di progettare scenari futuri di #NIENTE, hanno tutto il giorno per preoccuparsi di #NIENTE che per loro diventa #TUTTO.

Esistono anche #NIENTE imprenditori, pensionati, disoccupati con lo stesso livello di tranquillità economica, ma quello che accomuna i #NIENTE è che non hanno problemi economici, ma si preoccupano di quelli che avranno, soprattutto gli altri. Problemi non nell’immediato, ma tra trent’anni, dieci anni, il mese prossimo. Tutto questa tensione al futuro permette ai #NIENTE di non fare #NIENTE e questo li fa vivere bene, con quel senso di preoccupazione costante di #NIENTE.

Il #NIENTE non fa #NIENTE, mai farà #NIENTE, ma sa #TUTTO di #TUTTO e trascorre le proprie giornate a parlare di #NIENTE commentando i post dei quotidiani on line utilizzando un nickname aggressivo con dei numeri. Il vero #NIENTE non usa Facebook, è contrario, dice che non serve a #NIENTE, poi magari ha un account segreto che gli serve per commentare la pagina Facebook di Mentana o di qualche politico.

Alla sera il #NIENTE guarda la tv e si appassiona alla visione di #presadiretta, le minchiate a tavola con la Gruber o gli altri che quando la Gruber è in vacanza si siedono al tavolo della Gruber, Formigli, Belpietro, Del Debbio, Vespa e tutto questi orrori che parlano di #NIENTE. A differenza degli #INDIVANADOS i #NIENTE non twittano e guardano queste trasmissioni che parlano di #NIENTE come che fossero finali di champions league. Poi vanno a letto e non sognano #NIENTE. Il giorno dopo, da capo come prima e la domenica partite su Sky, quelli che il calcio, Lucia Annunziata, Fazio poi #NIENTE che la mattina dopo bisogna andare a lavorare riposati che inizia la nuova settimana.

P.s. Il recente terremoto ad Apericena era stato previsto dai #NIENTE che ovviamente sanno come si sarebbe potuto evitarlo.