Una coltellata al cuore mentre si trovava in una sala slot di Bresso, Milano. Così è morto Gennaro Mercadante, 46 anni. Probabilmente il movente di questo omicidio è da ricercare nella gelosia. Il presunto assassino è un albanese di 56 anni, Bujar Mersini, arrestato poco dopo dai carabinieri.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, fino a un anno fa Mersini aveva una relazione con una donna romena di 31 anni che l’aveva lasciato per Mercadante. Ieri sera, il 56enne ha raggiunto il rivale nella sala giochi e l’ha colpito. L’uomo è morto poco dopo il suo arrivo all’ospedale San Raffaele.

Mersini è stato rintracciato a poca distanza dalla sala slot e, quando i carabinieri gli sono avvicinati, non ha opposto resistenza, limitandosi ad ammettere le proprie responsabilità. Gli investigatori, nascosto in una siepe, hanno trovato un coltello da cucina con la lama di una ventina a di centimetri, sporco di sangue, usato per compire l’omicidio. Non sembra che tra i due ci sia stata una colluttazione. Il fascicolo è in mano al pm di Milano Piero Basilone.