Federica Di Giacomo è la regista di ‘Liberami‘, unico film italiano premiato a Venezia. Si tratta di un documentario, un viaggio antropologico nel mondo dell’esorcismo che si è aggiudicato il “Premio Orizzonti Venezia 73“. Dopo la premiazione la regista ha parlato delle fatiche incontrate nella realizzazione del suo lavoro: “è stato difficile trovare persone che ci credessero e volessero far vedere questo film in Italia. Abbiamo fatto molte pause, che comunque sono servite perché alla fine ci siamo fatti molte domande che hanno nutrito il film, che verrà distribuito e spero potranno vederlo tutti, sia cattolici che atei”. Il film, appunto, è centrato sul mondo dell’esorcismo che, secondo la stessa regista: “sta diventando una possibilità terapeutica in questo stato incendiario in cui ci troviamo, con questa continua ricerca di senso, in cui siamo soli nel cercare risposte, anche l’esorcismo sta diventando uan possibilità non mi sento di giudicare chi lo fa. Un film che apre tante domande