E’ piombato con l’auto sulla folla intorno all’una di notte mentre era in corso la festa di Santa Maria Bambina a Nule (Sassari). Trentuno persone sono rimaste ferite. Costantino Francesco Gattu, 43enne veterinario di Orune, alla guida della sua Fiat Panda ha travolto decine di paesani. L’uomo avrebbe perso il controllo del mezzo a causa “un malore provocato dallo stato di ebbrezza conseguente all’assunzione di una rilevante quantità di sostanze alcoliche”. Lo fanno sapere i carabinieri delle compagnie di Bono e Benetutti, che indagano sull’accaduto su disposizione del sostituto Manuela Porcu. Il tasso alcolemico rilevato nel sangue di Gattu è risultato essere quasi 5 volte superiore al limite consentito. Subito dopo l’incidente, l’uomo è stato circondato e malmenato dalla folla e accoltellato.

Due gli ospedali che hanno accolto i feriti. Al pronto soccorso del San Francesco di Nuoro sono arrivate sedici persone, cinque delle quali sono state ricoverate. Tre di loro risultano essere le più gravi: un bimbo di 11 mesi trasportato al reparto di pediatria con trauma cranico, un uomo trattenuto in rianimazione, e il conducente. Gattu ha riportato ferite guaribili in 20 giorni, ed è attualmente piantonato. È stato arrestato, infatti, per il nuovo reato di lesioni personali stradali . Lievemente ferito anche un bambino di 10 anni. Altre 15 persone sono state visitate, e alcune di loro ricoverate, all’ospedale di Ozieri, in provincia di Sassari. In ogni caso, nessuno dei feriti risulta in pericolo di vita.