Paesaggi grandiosi, aria pura, gastronomia di alto livello. E ancora: percorsi curati, hotel dedicati e treni attrezzati per il trasporto delle biciclette. Non è difficile capire perché le Dolomiti attraggono migliaia di cicloturisti in un trend in continuo aumento. Un successo che si spiega anche leggendo qualche dato. Il fondovalle dell’Alto Adige è percorso da oltre 600 chilometri di piste ciclabili e centinaia sono anche i chilometri per mountain bike, cioè sentieri, sterrati e mulattiere, della sola Val Pusteria. A questi si aggiungono 230 chilometri di tranquilli tracciati non accessibili ai mezzi motorizzati e una serie infinita di percorsi su strade asfaltate secondarie con poco traffico che si dipanano “a margherita” dappertutto. Le ciclabili sono catalogate per il 28 per cento difficili, per il 36 per cento medie e per il restante 36 per cento facili. Così anche il turismo famigliare è favorito. L’Alta Val Pusteria si dimostra particolarmente adatta grazie alla sua conformazione. È ampia, declina dolcemente verso est, da Dobbiaco verso San Candido e Lienz, in Austria, e a ovest seguendo il corso del Rienza verso Brunico. Così anche se non si è campioni del pedale non c’è problema.

I modi per vivere una vacanza cicloturistica sono due. Primo: ci si sistema in un albergo – di quelli tradizionali che spuntano ovunque da queste parti, con i balconi di legno scuro pieni di gerani, la stube e, spesso, la beauty farm – e si gira lì intorno, “a margherita” appunto. Oppure si studia un viaggio con varie tappe, di albergo in albergo (meglio ancora se si qualificano come bike-hotel), appoggiandosi a organizzazioni che si preoccupano di trasportare il bagaglio. Guide cartacee, siti web con descrizioni e georeferenziazione Gps si trovano dappertutto. Ma basta anche seguire i cartelli, ben presenti dappertutto.

Per gli sportivi, come si è detto qui, l’Alta Val Pusteria è sinonimo di Dolomiti Superbike. Per chi non ha garretti da stambecco, di seguito tre esempi di piste ciclabili alla portata di tutti.

 

Da San Candido (1175 m) a Brunico (838 m)

Lunghezza: sui 35 km.

Il percorso è quasi completamente asfaltato e ben segnalato. Si attraversano prati e pendii della Val Pusteria. A Villabassa si passa nel centro del paese; poi la strada prosegue in leggera salita e si scavalca la statale percorrendo un nuovissimo ponte. Si arriva al bacino artificiale di Valdaora e si prosegue per alcuni saliscendi verso il cimitero di Valdaora di Sopra. Poi ci sono anche Valdaora di Mezzo e di Sotto. La pista prosegue accanto al corso del Rienza con comode discese e due gallerie ben illuminate. Per arrivare poi a Brunico.

www.altapusteria.info/it/san-candido/attivita-sport/estate/bici-mountain-bike/bici.html#cat=Cicloturismo&ipd=16420316

 

Da San Candido (1175 m) a Lienz (673 m)

Lunghezza: sui 45 km.

Dal centro di San Candido si seguono i cartelli marroni (che indicano i percorsi ciclabili) per Lienz, ben visibili e posizionati nei punti strategici. Le indicazioni sono presenti lungo tutta la ciclabile. Impossibile perdersi. Il percorso è su strade a tratti asfaltate, a tratti bianche (ma nulla di difficile), e costeggia quasi sempre il fiume Drava, affluente del Danubio. Pianeggiante fra boschi e radure, sempre protetto e sicuro, con pochissime salite (affrontabili anche dai bambini) e un paio di discese. Ci sono numerose aree di sosta attrezzate e in corrispondenza di ogni centro abitato c’è una diramazione (sempre e solo ciclabile) che porta al paese. A Sillian si può fare una sosta al megastore della Loacker.

www.altapusteria.info/it/san-candido/attivita-sport/estate/bici-mountain-bike/bici.html#cat=Cicloturismo&ipd=16570760

 

Da Campo Fiscalino (1454 m) a San Candido (1175 m)

Lunghezza: 16,5 km.

Si può arrivare a Campo Fiscalino con i propri mezzi oppure con i taxi-bike (chi utilizza l’auto può tornare a campo Fiscalino con il bus di linea). Dal parcheggio si prende una strada sterrata, si continua dritti dopo il torrente e si devia sul sentiero 1a che attraversa prati e alcuni tratti di bosco. Si scende a valle, sempre sulla sterrata, e ci si immette nella ciclabile per San Candido. Raggiunto il centro di Sesto, si segue la segnaletica a sinistra del torrente, alternando brevi salite a discese nella valle. Si supera la statale attraverso un sottopassaggio e ci si porta a destra del torrente, proseguendo agevolmente fino a San Candido.

 

INFO

Pista ciclabile della Val Pusteria (da Rio Pusteria a San Candido, 61 km)

www.suedtirol-it.com/valpusteria/ciclabile-val-pusteria.html

Piste ciclabili in Alto Adige

www.suedtirolerland.it/it/sport-e-tempo-libero/bici-e-mountain-bike/piste-ciclabili/

www.suedtirol.info/it/esperienze/estate/ciclismo-e-itinerari-ciclistici

Bikemobil Card

Biglietto combinato per l’utilizzo di tutti i mezzi pubblici del Trasporto Integrato Alto Adige e un giorno di noleggio bici. Da 1 giorno (24 euro per gli adulti), 3 (30 euro) o 7 giorni consecutivi (34 euro). La bici può essere presa presso “Bici Alto Adige” o “PapinSport” e restituita, senza sovrapprezzo, in uno qualsiasi dei rispettivi punti di noleggio (non può essere trasportata su bus o treno).

www.mobilcard.info/it/bikemobil-card.asp

“Bici Alto Adige”: www.bici-altoadige.com

“PapinSport”: www.papin.it/it

Percorsi guidati in Alta Pusteria

www.altapusteria.info/it/san-candido/attivita-sport/estate/bici-mountain-bike/bike-guide.html

Bike-hotel in Alto Adige

Solo 39, cui sono associate 9 bike school (per consulenze e tour guidati)

www.bikehotels.it/it/alto-adige.html

www.bikehotels.it/it/mountainbike-enduro-freeride/itinerari.html?ajaxchanged=true

www.bikeschool.eu/it/scuola-bike.html

Per altre info

www.greenmobility.bz.it/it/tema/mobilita-ciclabile