Si è ribaltato subito dopo avere imboccato la rotatoria. La dinamica dell’incidente è ancora al vaglio polizia locale di Pisa, ma il rovesciamento del trenino su gomma che trasporta i turisti in giro per la città ha scatenato il panico a bordo e tra i passanti che hanno visto uno dei vagoni adagiarsi su un fianco. Alla fine si contano solo 9 feriti lievi, per lo più contusi di nazionalità spagnola.

L’incidente è avvenuto intorno alle 15 quando il veicolo ha improvvisamente sbandato affrontando una rotatoria vicino piazza dei Miracoli, e si è rovesciato adagiandosi a pochi centimetri dal guard rail. L’autista del mezzo, subito sottoposto agli esami di rito, è risultato negativo sia all’assunzione di alcolici che di stupefacenti. Sotto choc non ha saputo fornire però precise indicazioni ai vigili arrivati  sul posto insieme ai colleghi di polizia e carabinieri, ai vigili del fuoco che hanno rimesso in piedi il trenino e a numerose ambulanze del 118.

Gran parte dei feriti sono stati medicati sul posto e solo alcuni sono stati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso ma le loro condizioni non destano alcuna preoccupazione. Il traffico nella zona è stato paralizzato per circa 2 ore per consentire ai mezzi di soccorso di medicare i contusi, ma anche ai vigili del fuoco di rimettere in assetto da marcia il veicolo ribaltato.

Non è escluso che a provocare l’incidente sia stata l’eccessiva velocità, ma anche tra le forze dell’ordine incaricate di ricostruire i fatti si invita alla prudenza e si fa notare come questi veicoli estremamente maneggevoli possano finire fuori assetto anche di fronte a una manovra improvvisa. Basta insomma una sterzata più brusca, magari per avere urtato il cordolo della rotatoria affrontando la curva per perdere l’equilibrio e il controllo del veicolo anche in seguito a un repentino spostamento del carico dei passeggeri da un lato all’altro del vagone. Tutti dettagli sui quali lavoreranno gli inquirenti per accertare eventuali responsabilità. Tra i testimoni c’è però anche chi accusa quel tratto di strada caratterizzato da una rotatoria fuori asse che nel tempo ha già provocato altri incidenti. Il titolare dell’azienda proprietaria del ‘treninò si è recato subito sul luogo dell’incidente per garantire la massima assistenza ai turisti e poi all’ospedale per sincerarsi personalmente delle loro condizioni di salute