“Credo che per un periodo quelli del Movimento cinque Stelle abbiano fatto di tutto per evitare di vincere sapendo bene in quale situazione si sarebbero trovati. Poi è capitato e ora devono affrontare una situazione drammaticamente difficile, perché Roma ha passato il limite della governabilità. La città era in una situazione critica e non possiamo buttare la croce addosso ai 5 Stelle”. Così Massimo Cacciari, a margine dell’ultimo dibattito in programma alla festa del Fatto Quotidiano al parco La Versiliana. “I 5 Stelle non sarebbero in grado di offrire un’alternativa di sistema – dice il filosofo -, ma mi auguro che maturino e che il 25% dell’elettorato possa ritrovarsi in questa casa matta, altrimenti il liquido diventa gassoso in questo Paese”. Un Paese che sta conoscendo una crisi politica profonda, che investe i poli storici: “Sta mancando la strategia politica e la classe dirigente, siamo un Paese piccolo e dobbiamo rendercene conto, dobbiamo smettere di credere di poter giudicare il mondo dall’alto delle nostre soffitte – conclude -, il grande rischio è che il futuro ci riservi una catastrofe”