I sotterranei del Palazzo di Giustizia di Milano sono infestati da topi, scarafaggi e qualche scorpione. A dare l’allarme sono stati i dipendenti. Assieme agli animali sono stati trovati anche vecchi arredi abbandonati, cataste di scatoloni con dentro vecchi corpi di reato e un giaciglio per consentire a qualcuno di trascorrere la notte.

Al momento però non è possibile effettuare la disinfestazione e la derattizzazione perché il contratto con il Comune di Milano, che si occupa della manutenzione, è scaduto. Nei giorni scorsi circolava una foto di un piccolo scorpione. Preso d’assalto anche un frigorifero che è stato trasportato da un ufficio al cortile per essere buttato perché pieno di insetti. Secondo alcune indiscrezioni sarebbero state infestate anche qualche stanza al sesto e settimo piano.

La questione dovrà essere affrontata dal ministero della Giustizia, che oltre l’emergenza topi dovrà anche decidere per la rimozione dei corpi di reato sequestrati, in alcuni casi anche di quindici anni fa, imballati in scatoloni sempre nei corridoi sotterranei.