Se pensate che il traffico sia terribile nel luogo dove vivete, potreste sempre consolarvi pensando che molto probabilmente è anche peggio in altre parti del mondo. L’irlandese Southside Motor Factors, specializzata in ricambi e componenti automobilistiche, si è infatti “divertita” ad utilizzare i dati dall’indice di traffico TomTom 2016 per determinare quali siano le 10 città più congestionate dal traffico a livello globale: anche se questo non è tutto sommato di gran consolazione quando vi troverete la prossima volta bloccati in un ingorgo dalle vostre parti, potrete comunque tirare un sospiro di sollievo al pensiero di non vivere in una di queste metropoli

10. Los Angeles, Usa
Non sorprende trovare in questa lista Los Angeles, California, come unica rappresentante degli Stati Uniti. Durante le ore più trafficate, gli automobilisti di L.A. possono aspettarsi di aggiungere fino al 41 per cento di tempo in più per le stesse percorrenze effettuate in altri orari.

9. Chengdu, Cina
L’industria automobilistica è in piena espansione in Cina e questo non aiuta certo lo smaltimento del traffico sulle strade. La città di Chengdu ha una popolazione di 14 milioni di abitanti e ci sono attualmente tre milioni di veicoli quotidianamente utilizzati in una metropoli nella quale costruzioni ed ampliamenti su larga scala sono ancora in fase operativa. Chengdu è la più alta in classifica tra le dodici città cinesi che entrano nelle prime 30 della statistica globale di TomTom con la situazione che probabilmente peggiorerà ulteriormente dato che le previsioni di crescita demografica stimano il raggiungimento dei 20 milioni entro il 2027.

8. Recife, Brasile
In media, gli automobilisti di Recife, in Brasile, impiegano 94 ore del loro tempo ogni anno a causa del traffico. La città brasiliana ha ormai sviluppato questa triste reputazione relativa alle congestioni di traffico, che è venuta alla luce in maniera prepotente durante i Mondiali di calcio del 2014. Anche gli amministratori della città sono senza speranza, ritenendo che nonostante controlli e multe il traffico non potrà che peggiorare ulteriormente.

7. Salvador, Brasile
Un’altra città brasiliana sulla lista. I conducenti di auto di Salvador impiegano mediamente il 43% di tempo in più per trasferirsi nelle ore di punta rispetto a quelle con minor traffico; la città viene descritta come megalopoli con strade labirintiche, congestione del traffico malamente sorvegliata e contraddistinta dai peggiori automobilisti del Brasile.

6. Bucarest, Romania
Un Paese della Comunità Europea fa capolino per la prima volta in questa lista: la congestione del traffico a Bucarest, in Romania, risulta peggiore rispetto a destinazioni assai più popolari come Londra e Parigi. Uno studio sulla mobilità urbana ha scoperto che i residenti di Bucarest scelgono di guidare spinti dal fatto che tutti i parcheggi sono gratuiti; inoltre, la città ha un sistema di trasporto pubblico discutibile. Lo stesso rapporto calcola che applicando tariffe di parcheggio anche modeste, attorno a 1,5 euro, si potrebbe potenzialmente alleviare la congestione del traffico di Bucarest per ben il 56%.

5. Mosca, Russia
In precedenza al vertice della classifica di TomTom, Mosca, in Russia, ha una popolazione di oltre 12 milioni di persone con quattro milioni di auto, sufficienti a renderla una delle città più congestionate al mondo. Gli automobilisti della città hanno la tendenza a parcheggiare ovunque a loro piacimento; durante i mesi invernali con più neve e ghiaccio, spostamenti urbani di un’ora e mezza sono considerati normali.

4. Rio de Janeiro, Brasile
Città delle Olimpiadi di quest’anno, Rio de Janeiro si colloca al livello più elevato nella classifica TomTom tra le città brasiliane nella top 10. I conducenti di Rio si trovano bloccati nel traffico, in media, per ben 165 ore all’anno di essere bloccati nel traffico, mentre uno studio federale del 2014 ha rivelato che le congestioni di traffico unite alla vicinanza di San Paolo hanno causato la perdita di circa 50 miliardi di euro all’economia locale (circa il 2% del Pil dell’intero paese sudamericano), a causa della perdita di produttività e di carburante sprecato.

3. Istanbul, Turchia
La peggiore città per il traffico in Europa è Istanbul, in Turchia. La città si estende su due differenti continenti comunicando attraverso ponti multipli, fattore che non aiuta il flusso del traffico. Inoltre, la concentrazione di vita notturna, le attrazioni turistiche ed il quartiere degli affari risultano tutti all’interno del centro della città. Alcuni utenti riferiscono che cinque corsie di traffico si possono formare su strade a sole tre corsie, con gli automobilisti talmente frustrati da non aver nemmeno paura di suonare il clacson contro la polizia.

2. Bangkok, Thailandia
Può essere una delle più importanti città turistiche del mondo, ma la capitale della Thailandia è un incubo totale per i conducenti. Con più di cinque milioni di veicoli in circolazione in una città in continua mutazione, Bangkok manca di una struttura organizzata per la gestione della rete stradale. Per peggiorare le cose, frequenti piogge monsoniche e trasporti pubblici insufficienti contribuiscono alla congestione di traffico in tutta la città. Quanto meno, la polizia urbana viene addestrata in assistenza in ostetricia di base, poiché la possibilità di donne che vadano in travaglio senza riuscire a raggiungere l’ospedale in tempo è particolarmente alta.

1. Città del Messico, Messico
La metropoli più congestionata al mondo è Città del Messico. Con oltre 22 milioni di persone, gli automobilisti possono aspettarsi un aumento del 59% sul tempo di viaggio medio senza traffico, e nelle ore di punta ci si può impiegare anche più di due volte il tempo normale di percorrenza: in media, gli automobilisti di Città del Messico perdono 219 ore all’anno “immersi” nelle congestioni di traffico, poco più di nove giorni.