Qual è il primo gesto che fanno gli italiani appena salgono in auto? No, non è il dito medio nei confronti di un altro automobilista: secondo un recente sondaggio lanciato sulla propria pagina Facebook di AutoScout24 (che vanta oltre 200mila follower) la prima cosa che fanno i nostri connazionali una volta al volante è allacciarsi la cintura di sicurezza. E chi l’avrebbe mai detto? Un dato che è ancora più curioso se si pensa che il nostro è un Paese dove le regole e le costrizioni ci stanno da sempre un po’ strette. In realtà l’Italia è stata fra le prime nazioni in Europa a dotarsi di una legislazione (giustamente) rigida sull’uso delle cinture di sicurezza e a farla rispettare. Sarà anche per questo che il 43% di chi ha risposto al quesito “Qual è il tuo primo gesto in auto?” ha indicato l’opzione “Allaccio le cinture“: la sicurezza prima di tutto.

Il risultato del sondaggio è peraltro abbastanza in linea con i dati di una ricerca effettuata a livello europeo e commissionata a Gfk, un’associazione che fornisce informazioni su consumatori e mercati a livello globale: l’analisi in questione aveva messo in evidenza che l’82,6% degli intervistati residenti nel nostro Paese ritiene che la sicurezza debba essere la principale caratteristica dell’auto del futuro. Si infrange così un luogo comune secondo cui gli italiani sono sensibili soprattutto alla linea della carrozzeria e alle prestazioni della vettura, importanti nella scelta del mezzo ma apparentemente non più fondamentali. Inoltre, sempre in tema di sicurezza, il 7% dei partecipanti al sondaggio di AutoScout24 accende gli anabbaglianti appena si mette al volante.

Al secondo posto si è invece classificata l’opzione “Accendo la radio/lettore mp3 e cerco la mia colonna sonora preferita”: un rito per il 37% dei partecipanti che conferma quanto ai nostri connazionali piaccia sentire la musica durante la marcia. Nonostante il caldo estivo potesse influenzare i risultati finali, soltanto il 5% di chi ha risposto accende il climatizzatore appena entra in auto. Un 2% invece si mette comodo, togliendosi giacca o cambiando le scarpe (soprattutto le donne). Stessa percentuale ha ottenuto la risposta “Attivo il Bluetooth del cellulare e faccio una telefonata per avere sempre un po’ di compagnia”. Curiosamente, nonostante l’estrema diffusione di smartphone, nessuno dei partecipanti attiva le app per conoscere il traffico sul proprio percorso: sembra quasi che le congestioni vacanziere siano ineludibili e non valga nemmeno la pena provare a schivarle…