Padova una coppia di 30enni non ha resistito alla passione: scambio di sesso orale di fronte al comando provinciale dell’Arma. Secondo il Giornale di Vicenza, i due fidanzati, dopo essere usciti dal Pride Village, si sono allontanati dal locale per allontanarsi dagli occhi indiscreti della movida. Dopo aver camminato un po’ hanno raggiunto il luogo che pensavano fosse l’ideale per scambiarsi qualche effusione amorosa. Dopo essersi seduti sulla strada, cercando di nascondersi dietro ad una macchina parcheggiata, lui ha iniziato a praticare del sesso orale sulla ragazza che, dopo qualche minuto, ha ricambiato il gesto del ragazzo. Peccato che, probabilmente ubriachi, i due non si siano accorti di essere finiti proprio davanti alla caserma, circondata da telecamere collegate con l’ufficio del piantone aperto 24 ore su 24. I militari hanno raggiunto la coppia per identificare i due giovani. Il ragazzo è un artigiano Camisano Vicentino, mentre la ragazza è laureata in Architettura. Gli atti osceni in luogo pubblico tuttavia non sono più un reato penale da quando, a gennaio, sono stati depenalizzati. I ragazzi ora però rischiano una sanzione amministrativa che può andare dai 5mila ai 30mila euro