Il gruppo farmaceutico americano Pfizer si espande conquistando per 14 miliardi di dollari Medivation, azienda californiana di biotecnologie e produttore, in particolare, di farmaci anticancro. Medivation è infatti focalizzata sullo sviluppo e la commercializzazione di piccole molecole per terapie oncologiche e produce il farmaco per il tumore alla prostata Xtandi che, secondo gli analisti, potrebbe generare 1,33 miliardi di dollari di ricavi annui entro il 2020.

L’operazione, anticipata dal Financial Times, “rafforzerà il business Innovative Health di Pfizer e accelererà il suo percorso verso una posizione di leadership nell’oncologia, una delle aree chiave su cui ci stiamo concentrando”, ha spiegato Ian Read, amministratore delegato e presidente di Pfizer. La società ha reso noto che si attende di completare l’acquisizione nel terzo o quarto trimestre del 2016. “L’acquisizione di Medivation è destinata ad accelerare immediatamente la crescita dei ricavi e degli utili di Pfizer”.

Medivation rappresenta per Pfizer l’operazione più grande dopo l’acquisto l’anno scorso di Hospira per 17 miliardi di dollari. Negli ultimi tempi ha iniziato a concentrarsi su nuovi trattamenti, compresi i farmaci antitumorali, per spingere i ricavi alla luce del calo delle vendite dei farmaci tradizionali.