Yelena Isinbayeva, detentrice del record mondiale nel salto con l’asta, ha annunciato oggi il suo ritiro dallo sport professionistico. L’atleta russa, 34 anni, lo ha comunicato in una conferenza stampa a Rio de Janeiro durante le Olimpiadi, dove non poteva gareggiare per le sanzioni internazionali decise contro l’atletica russa. “Oggi a Rio de Janeiro il 19 agosto 2016, Yelena Isinbayeva chiude la sua carriera professionistica”, ha detto l’atleta in conferenza davanti ai giornalisti. “Sono felice di aver realizzato i miei sogni. Sono felice di realizzare i miei sogni. Ho vinto tutte le possibili medaglie e i titoli ed ho vinto la fiducia dei tifosi di tutto il mondo”.

Dopo essere stata esclusa dai Giochi di Rio per la vicenda doping che ha coinvolto la Russia, la saltatrice di Volgograd è stata eletta membro Cio in rappresentanza atleti con la tedesca Britta Heidemann (scherma), il coreano Seug-Min Ryu (tennistavolo) e l’ungherese Daniel Gyurta (nuoto). L’incarico dei nuovi quattro membri durerà per i prossimi otto anni. “Gli atleti sono il cuore dei Giochi Olimpici – ha dichiarato il presidente del Cio, Thomas Bach – La loro voce è molto importante per il Cio. Faccio i complimenti ai nuovi membri della Commissione atleti, non vediamo l’ora di lavorare da vicino con loro per portare ulteriormente avanti il movimento olimpico”. A eleggere i 4 nuovi membri sono stati, negli ultimi 25 giorni, gli atleti presenti al Villaggio Olimpico per i Giochi di Rio. In tutto hanno votato 5.185 atleti e a raccogliere il maggior numero di preferenze è stata la Heidemann (1603), seguita da Ryu (1544), Gyurta (1469) e Isinbayeva (1365). Prenderanno il posto di Claudia Bokel – che passerà la presidenza della commissione ad Angela Ruggiero -, Dae Sung Moon, Alexander Popov e Yumilka Ruiz Luaces, a fine mandato dopo essere stati eletti a Pechino otto anni fa.