“Bisogna avere una visione più aperta su questo argomento. Non si può imporre agli altri come vestirsi. Si tratta delle nostre convinzioni”. Così una 20enne musulmana che indossa il burkini sulla spiaggia di Marsiglia commenta proprio il caso del costume da bagno ibrido tra burqa e bikini che lascia scoperti solo viso, mani e piedi, pensato per le donne di religione musulmana. Dopo i divieti ad indossarlo decisi da alcuni sindaci della Costa Azzurra e della Corsica, anche il primo ministro Manuel Valls si è schierato contro l’uso dell’indumento, definito “incompatibile con i valori della Francia”. Mentre in Italia il ministro dell’Interno Alfano ha ricordato “la  Costituzione Repubblicana prevede libertà di culto”