Quello dei MOBA (acronimo di Multiplayer Online Battle Arena) è il genere che attualmente raccoglie il maggior successo tra i player, con League of Legends a farne da padrone, conta oltre 60 milioni di giocatori attivi mensilmente, seguito da DotA2, Smite e Heroes of the Storm. Nonostante un mercato tendenzialmente saturo e spesso poco innovativo (oltre ai già citati il genere conta una lunga lista di titoli più o meno simili) Epic Games, genitori di mostri sacri quali Unreal e Unreal Tournament, nel novembre del 2015 ha presentato Paragon, un titolo con ambientazione Sci-Fi per PC e PS4 che incarna la loro interpretazione del genere, dal 16 Agosto sarà disponibile gratuitamente in Open Beta.

Dal punto di vista della modalità di gioco, Paragon è un MOBA prettamente standard, due squadre di 5 eroi (gestiti dai player) supportate da minion si affrontano su una mappa composta da 3 corsie (o lane) dotate di torri a difesa della porzione di mappa delle rispettive squadre separate da porzioni di jungle, scopo finale distruggere il “nucleo” nemico. A distinguerlo dagli standard del genere, affiancato alla visuale in terza persona “over-the-shoulder” (simile a SMITE), è l’introduzione della verticalità: Agora è una mappa con conformazione a “scodella” composta da elementi a diversa elevazione (un esempio è la differenza di quota tra le lane e le jungle) che i player potranno sfruttare attivamente per attaccare ad esempio un nemico a sorpresa, o per assumere una posizione di vantaggio in uno scontro sfruttando l’interfaccia dotata di mirino derivata direttamente dagli sparatutto, differenziandosi dalle mappe “piatte” in cui i giocatori muovono i propri personaggi ed utilizzano le proprie abilità sfruttando esclusivamente 2 dimensioni.

Per darvi battaglia per il controllo delle risorse di Agora potrete scegliere da un roster di Eroi in continua crescita e sempre completamente disponibile, attualmente sono 20, che spaziano da Umani con arti bionici, come TwinBlast, a Robot da Battaglia come GRIMM.exe, passando per Roditori antropomorfi alla guida di Mecha (che ultimamente sembrano andare di moda) come Howitzer e alieni vari, dotati di 1 abilità di base e 4 speciali. Durante le partite gli Eroi accumuleranno in base ai propri risultati esperienza ed ambra, la prima in modo abbastanza standard li farà aumentare di livello e di riflesso aumenterà le loro statistiche di base e permetterà di scegliere o potenziare le abilità speciali, l’ambra invece permette di accumulare Card Point che da accesso al sistema di “build” di Paragon, armi ed oggetti sono sostituite da Carte di potenziamento di 4 tipi, attive (recupero salute/mana, ward), passive e upgrade (miglioramento statistiche) e prime da acquistare tra quelle del Mazzo che il giocatore dovrà aver preparato prima della partita.

Lasciando alle spalle le meccaniche di gioco, la cosa che colpisce di più di Paragon è la grafica: Epic ha utilizzato l’ultima versione del suo celebre motore grafico, l’Unreal Engine 4, per realizzare Agora e gli Eroi che la popolano, surclassando dal punto di vista puramente visuale la concorrenza, il tutto però al prezzo di requisiti minimi per la versione PC molto più alti rispetto alla concorrenza, basti pensare che League of Legends può essere eseguito su configurazioni non molto potenti con oltre 6 anni sulle spalle mentre Paragon potrebbe avere problemi anche con configurazioni non prettamente da gaming più recenti.

Il gioco verrà reso disponibile da Epic tramite il proprio launcher a partire dal 16 Agosto, con il lancio della fase di Open Beta, secondo la modalità “Free2Play” (da Marzo era possibile partecipare alla fase di Closed Beta acquistando un pacchetto Fondatori) lasciando la possibilità di giocare gratuitamente con tutti gli eroi, anche futuri, non obbligando i giocatori a dover effettuare acquisti in valuta reale per primeggiare nel gioco (anche le carte di potenziamento saranno acquistabili esclusivamente giocando), sarà però presente un negozio in game tramite cui acquistare Skin e sfide.

Paragon ha le potenzialità per ritagliarsi una sua fetta di player, le meccaniche degli Eroi sono abbastanza differenziate e permettono di trovarne di adatti al proprio stile di gioco, ma Epic Games dovrà lavorare per riuscire a mantenere vivo l’interesse nel gioco e non farlo cadere nella monotonia, aggiungendo ad esempio nuove modalità di gioco.

Sviluppatore: Epic Games
Sito Ufficiale: https://www.epicgames.com/paragon/
Genere: MOBA
Piattaforma: PC (Windows) e PS4
Requisiti Minimi PC:

  • GPU: nVidia GeForce GTX 460, AMD Radeon HD 6870, Intel HD Graphics 4600 o equivalenti con minimo 1 GB di VRAM
  • CPU: Core i5 2,5 GHz o equivalente
  • RAM: 4 GB
  • OS: Windows 7/8/10 a 64 bit

Requisiti consigliati PC:

  • GPU: nVidia GeForce GTX 660, AMD Radeon HD 7870 o equivalenti con minimo 2 GB di VRAM
  • CPU: Core i5 2,8 Ghz
  • RAM: 8 GByte di RAM
  • OS: Windows 7/8/10 a 64 bit