E’ morto Gerald Cavendish Grosvenor, 64 anni, sesto Duca di Westminster, e appartenente alla famiglia più ricca del Regno Unito. E’ deceduto all’ospedale di Preston nel Lancashire, dove era stato portato in seguito a un malore improvviso avuto nella sua tenuta di Abbey. Nominato Duca nel 1979, all’età di 27 anni, era uno stretto amico della famiglia reale, di recente padrino di battesimo del principino George.

La sua fortuna personale è stata stimata dalla rivista Forbes9,35 miliardi di sterline (10,9 miliardi di euro), che lo rendeva il 68esimo uomo più ricco del mondo e il terzo della Gran Bretagna. Il suo antenato Sir Thomas Grosvenor, sposò nel 1677 l’ereditiera Mary Davies, rilevando una zona paludosa di Londra, che nei secoli è stata trasformata dalla sua famiglia in due dei quartieri più ricchi della capitale, Belgravia e Mayfair. Oggi le proprietà della famiglia ammontano a migliaia di ettari in tutto il Regno Unito e in Spagna: 121 ettari nel solo centro di Londra, 77 nella zona residenziale di Belgravia, vicina a Buckingham Palace, oltre alla partecipazione in aziende di ogni tipo.

Nel 1998 era stato colpito da esaurimento nervoso e depressione e spiegò di non sopportare più le pressioni dovute agli affari e alle numerose apparizioni pubbliche che stava tenendo. In gioventù sognava una carriera militare, a cui dovette rinunciare quando ereditò il titolo del padre e l’amministrazione delle tenute. Si era distinto per numerosi gesti di filantropia, tra cui una donazione di 500mila sterline agli agricoltori durante l’epidemia di afta epizootica del 2001. Commentando la sua ricchezza una volta disse che “potendo scegliere, preferirei non essere nato ricco, ma non ho mai pensato di dare via tutto. Non posso vendere. Non appartiene a me”.

Immediato il cordoglio di Buckingham Palace: “Posso confermare – ha detto alla stampa un portavoce – che Sua Maestà la Regina è a conoscenza delle notizie sul Duca di Westminster. Un messaggio privato di condoglianze è stato inviato dalla Regina e il Duca di Edimburgo.”