Mi sento provata, è stato un pezzo di vita. Vivere senza il Tg3 non sarà facile. Tristezza e malinconia per questo addio che mi provoca dolore”. Dopo il suo ultimo editoriale, in aperta polemica, con cui ha lasciato la direzione del Tg3, Bianca Berlinguer è stata ospite a “In Onda” su La7, dove la giornalista è tornata sul caso annunciando anche il suo nuovo programma con Miche Santoro. “Già ho cominciato a lavorare, a vedere come potrebbe essere progettata questa nuova trasmissione di informazione quotidiana, che andrà in onda alle 18,30 in una fascia non facile, con una seconda serata che sarà poi a febbraio, sarà una vita diversa dal tg”. La Berlinguer ha poi ricordato il suo predecessore: “Sandro Curzi non si è mai assoggettato alla politica, è stato l’uomo che capì l’importanza della Lega Nord. Curzi per me è rimasto il mio maestro come altre persone come Giovanni Minoli, con cui ho cominciato e che mi ha insegnato le tecniche tv e Michele Santoro con cui tornerò a lavorare e ne sono contenta”. Ritornando sulla questione delle pressioni ha poi aggiunto: “In Rai mi sono sempre sentita libera delle mie scelte e mi sono assunta le responsabilità, la libertà è nelle nostre mani”