Dall’agosto 2003 cerco di aiutare la sanità a essere più vicina ai bisogni delle persone in modo da dare più salute ai cittadini. La sanità è gestita economicamente a livello regionale ma la salute dei cittadini dovrebbe essere difesa a livello comunale dal sindaco e dal consiglio comunale. In realtà credo che la salute dei cittadini debba essere protetta da qualunque organo istituzionale che permetta trasparenza e legalità in modo da allocare le risorse il meglio possibile per il bene comune.

In questa ottica in tutti questi anni ho proposto diverse idee sempre inascoltate o, peggio, rimaste nel silenzio. Ve ne ricordo alcune in questo pezzo pre-vacanziero pieno di delusione personale:

• Sistema di controllo delle prestazioni sanitarie basato sul controllo dei pazienti e non delle cartelle cliniche come da mie pubblicazioni del 2003 e 2008. Solo per l’intervento di cataratta si potrebbero risparmiare in Lombardia circa 500 milioni di euro/anno;

History Health per la raccolta soggettiva dei dati sanitari senza interposizione di Istituzioni;

• Caso Avastin Lucentis da cinque anni ancora irrisolto con spesa annua di circa 500 milioni di euro inutile che è in attesa della Corte di giustizia europea come chiesto dalla pronuncia del Consiglio di Stato, mentre chi ha inventato e venduto il brevetto dei due farmaci continua a far parte, con enorme conflitto di interesse, del Consiglio superiore della sanità;

Pioglitazone come antidiabetico orale che porterebbe, secondo numerosi studi pubblicati, a tumore del pancreas e della vescica, ritirato dal mercato in Francia, Germania e Inghilterra di cui ci sarà una prossima udienza presso la Procura di Torino in autunno;

Appalti di strumentario sanitario pilotati. I bandi di gara, costosi e articolati si sgretolano davanti ai copia e incolla dei libretti di istruzione degli strumenti che si vogliono far vincere senza gara e senza nessuno che controlla. Solo per un appalto di strumentario per l’intervento di cataratta si potrebbero risparmiare alcune centinaia di migliaia di euro.

Quanto risparmio economico e quanta salute in più otterrebbero i cittadini? A qualcuno interessa? Al rientro spero di continuare ad avere le stesse motivazioni che mi hanno portato fino a qui nonostante l’indifferenza. Buona estate a tutti.