“Sono soddisfatto per i risultati comunicati dall’Istat, con un aumento di 71mila posti di lavoro nell’ultimo mese che diventano 600mila da quando siamo al Governo”. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha commentato i dati Istat prima della riunione con i sindacati su pensioni e lavoro. “I dati? Quando sono positivi, sono contenta” dichiara Annamaria Furlan, segretario generale Cisl. La leader della Cgil, Susanna Camusso, invece afferma: “Quando i dati della disoccupazione riprendono a crescere, le variazioni di unità di rapporti di lavoro non determinano un giudizio positivo, perché come diciamo da tempo – prosegue la Camusso – il tema della disoccupazione è quello vero da aggredire e che i nodi strutturali sono ancora molto profondi, anche perché si parla di investimenti, ma poi ben poca spesa pubblica c’è e quindi non si crea lavoro. Dopodiché il taglio delle stime di crescita – conclude – riguarda soprattutto chi aveva esagerato nell’ottimismo”