Dopo ventiquattro anni, MacGyver – l’agente segreto che riusciva ad uscire da situazioni difficili con l’aiuto di oggetti di uso comune come braccialetti, gomme da masticare e un coltellino svizzero – torna in televisione: appuntamento su CBS dal 23 settembre, con il reboot della serie andata in onda su ABC dal 1985 al 1992.

A prendere il posto di Richard Dean Anderson di Angus MacGyver sarà il ventiseienne Lucas Till, già volto del franchise di X-Men e che per la serie ha girato molte delle sequenze pericolose (d’altronde, come nota la stampa americana, è figlio di un tenente colonnello dell’esercito americano); al suo fianco George Eads, per oltre un decennio star di CSI Las Vegas e co-protagonista di MacGyver 2016 nel ruolo Jack Dalton, pilota di aerei e miglior amico del protagonista.

lucastillLe sceneggiature del remake saranno firmate e/o supervisionate da Peter Lenkov, già dietro al reboot che CBS ha fatto un’altra serie anni ’80, Hawaii Five-0: nonostante la giovane età del protagonista, MacGyver 2016 sarà molto simile alla serie originale, cui renderà omaggio con molti easter-egg per i fan di lunga data; in particolare, come nell’originale ci sarà un cold-opening che introdurrà l’episodio, e MacGyver parlerà in voiceover. La storia sarà invece incentrata sul ventenne MacGyver, a capo di un’organizzazione clandestina, che usa le sue capacità per risolvere problemi in modo non convenzionale e per prevenire disastri.

Non mancheranno comunque riferimenti al mondo odierno: ci saranno infatti nuove invenzioni collegate al tempo e alla tecnologia di oggi… anche se in una scena del pilot diretto da James Wan (Saw, The Conjuring, Fast & Furious 7) e mostrata al Comic Con 2016 di San Diego, MacGyver sale sull’ala di un aereo e tenta di modificarne la direzione, per evitare che si schianti, con un coltellino svizzero e non usando trucchi tecnologici. Laddove il  MacGyver originale era una sorta di lupo solitario, inoltre, la versione al via il 23 settembre su CBS vedrà il protagonista lavorare con un team che, oltre a Dalton, vedrà la presenza della ‘capa’ Patricia Thornton (Sandrine Holt) e due esperti di tecnologia e hacking; inoltre, l’attore Justin Hires (Rush Hour) sarà Wilt Bozer, compagno di stanza di MacGyver. Al momento non sono previsti personaggi femminili in tal senso, ma Till spera che nel reboot venga dato spazio anche alla componente romantica, poco presente – seppur importante- nell’originale

Volevamo rendere omaggio al ‘primo’ MacGyver – ha detto Lenkov al Comic Con 2016 – ma, contrariamente al MacGyver anni ’80 che era un lupo solitario, ci concentreremo sulla famiglia del protagonista e lo faremo interagire con altri personaggi. Per la maggior parte, però, gli ingredienti saranno gli stessi, dallo humor all’azione ai MacGyverismi: quando guarderete il pilot, vedrete un sacco di easter egg che sono un ponte tra passato e presente”. Per Wan, invece, “MacGyver è un personaggio positivo, volevamo mantenere quello spirito: non è James Bond o Jason Bourne e ciò che lo rende differente da quelli che si vedono oggi in tv è che usa il cervello e non i muscoli per risolvere i casi e ricorre alla forza solo in casi d’emergenza”. Ma è stato Lenkov, dal palco della convention americana, a fornire la news che potenzialmente renderà felici i fan della serie originale: il producer ha infatti anticipato che Anderson potrebbe apparire nella nuova serie,  o meglio, che contatti con l’attore ci sono stati e che si spera questi accetti di apparire nella versione 2016 di MacGyver. “Speriamo di averlo nello show, ci stiamo provando con tutte le nostre forze: siamo tutti fanatici di MacGyver e  speriamo di averlo nello show: siamo in trattative e speriamo che accada”.