/ /

Qualità del latte, filatura a mano e affumicatura antica rendono ottima la mozzarella Ella.

Il segreto per ottenere una vera mozzarella di Bufala sta nella materia prima e nel tempo che si impiega per produrla. La qualità del latte deve essere straordinaria. Il primo segreto per un buon prodotto sta quindi nell’allevamento bufalino selezionato. Il latte deve essere consegnato al caseificio entro 12 ore dalla mungitura ed immagazzinato in recipienti che non ne modifichino le caratteristiche organolettiche.

Il segreto per ottenere una vera mozzarella di Bufala sta nella materia prima e nel tempo che si impiega per produrla. La qualità del latte deve essere straordinaria. Il primo segreto per un buon prodotto sta quindi nell’allevamento bufalino selezionato. Il latte deve essere consegnato al caseificio entro 12 ore dalla mungitura ed immagazzinato in recipienti che non ne modifichino le caratteristiche organolettiche.

Un’altra fase molto delicata della produzione della mozzarella è la filatura a mano. Nella lavorazione tradizionale, la filatura della pasta viene ancora eseguita manualmente. La pasta dev’essere tagliata in fette sottili e fusa, grazie all’aggiunta di acqua bollente, in un apposito recipiente in legno. L’impasto omogeneo si ottiene utilizzando un bastone di legno che solleva e tira la pasta fusa.

Un'altra fase molto delicata della produzione della mozzarella è la filatura a mano. Nella lavorazione tradizionale, la filatura della pasta viene ancora eseguita manualmente. La pasta dev’essere tagliata in fette sottili e fusa, grazie all’aggiunta di acqua bollente, in un apposito recipiente in legno. L’impasto omogeneo si ottiene utilizzando un bastone di legno che solleva e tira la pasta fusa.

ELLA 4

Il segreto di Ella sta in quella che viene chiamata “tecnica della consumazione”, ovvero il processo attraverso cui si affumica la mozzarella. Si tratta di una tecnica antichissima, che risale agli anni 1000. I primi documenti che parlano di questo tipo di lavorazione furono scritti dai Monaci Benedettini. L’affumicatura si ottiene bruciando di volta in volta la paglia prodotta nelle campagne di Alvignano. All’interno del contenitore sopra cui la paglia brucia viene inserita la mozzarella che, attraverso il fumo e la temperatura, acquisisce odori e sapori.

Il segreto di Ella sta in quella che viene chiamata “tecnica della consumazione”, ovvero il processo attraverso cui si affumica la mozzarella. Si tratta di una tecnica antichissima, che risale agli anni 1000. I primi documenti che parlano di questo tipo di lavorazione furono scritti dai Monaci Benedettini. L’affumicatura si ottiene bruciando di volta in volta la paglia prodotta nelle campagne di Alvignano. All’interno del contenitore sopra cui la paglia brucia viene inserita la mozzarella che, attraverso il fumo e la temperatura, acquisisce odori e sapori.

ELLA 7

ELLA 9
FOODHEROES è una produzione Foodscovery - Foodquote Srl © tutti i diritti riservati. Riprese: Danny Christensen, Lorenzo Montanari. Assistente Riprese: Enrica Romagnoli. Montaggio: Gianluigi Carella. Foto: Danny Christensen, Claudia Flores. Direttore progetto: Alessandro Lombardo.
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×