/ /

Dall’esperienza casearia di Mimmo La Vecchia nasce Ella Freschi di Bufala, il Casolare.

Ad Alvignano, un paesino immerso nelle campagne intorno a Caiazzo, c’è un casolare di un uomo che da curatino, o casaro che dir si voglia, è diventato padrone di una realtà magica. In un’area di grande pregio naturalistico, a metà strada fra il Parco Regionale del Matese ed il Parco Naturale Taburno-Camposauro, Mimmo La Vecchia alleva, insieme alla sua famiglia, le bufale. Dal 1974, anno in cui iniziò a lavorare nel caseificio, sono cambiate molte cose. “Oggi abbiamo iniziato a produrre anche i formaggi molli di bufala in crosta fiorita – spiega Mimmo – abbiamo scommesso su questi prodotti per utilizzare il latte che, soprattutto nei periodi invernali, viene prodotto in eccesso”.
Gioiello di Ella sono senza dubbio le mozzarelle di bufala dop, anche affumicate. “Il marchio dop è molto importante e fa la differenza sui mercati – racconta La Vecchia – noi facciamo il buono e vogliamo dare il meglio”. Fattori importanti per la produzione di una mozzarella capace di distinguersi sono: l’alimentazione degli animali e il trattamento del latte, che viene lavorato freschissimo tutti i giorni. Tradizione, artigianalità, lavoro sano e onesto sono i segreti per ottenere una mozzarella che, una volta assaggiata, regala buon umore e gioia vera, profonda come le radici casearie della terra campana.

FOODHEROES è una produzione Foodscovery - Foodquote Srl © tutti i diritti riservati. Riprese: Danny Christensen, Lorenzo Montanari. Assistente Riprese: Enrica Romagnoli. Montaggio: Gianluigi Carella. Foto: Danny Christensen, Claudia Flores. Direttore progetto: Alessandro Lombardo.
×

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×