Forza Italia cerca di ripartire da Stefano Parisi. Con un partito in crisi di consensi e in picchiata nei sondaggi, il presidente Silvio Berlusconi tenta di risollevare le sorti della compagine puntando sull’unico candidato sindaco che, alle ultime elezioni amministrative, è riuscito a riunire il centrodestra e ha sfiorato l’impresa contro lo sfidante del Pd Beppe Sala. Anche se il segretario leghista Matteo Salvini ha già chiarito che non vuole vedere Parisi come leader di un’eventuale coalizione a destra.

“Il presidente Silvio Berlusconi ha incaricato il dottor Stefano Parisi di effettuare una analisi approfondita della situazione politica e organizzativa di Forza Italia e di elaborare un progetto per il rilancio e il rinnovamento della presenza dei moderati italiani nella politica”, si legge in una nota della segreteria di Berlusconi. Un progetto che – viene sottolineato – “dovrà essere orientato alla prospettiva di offrire al Paese una proposta nuova e credibile aperta alla società civile“. L’obiettivo del progetto, prosegue la nota, è quello di “riaggregare e di portare al voto i tanti italiani che non hanno più fiducia nella attuale politica ma avvertono una profonda e urgente esigenza di rinnovamento nella gestione del Paese”. E ancora, il comunicato spiega che l’ex Cavaliere “ha apprezzato e condiviso l’iniziativa di Parisi volta ad organizzare una conferenza programmatica nel mese di settembre come contributo alla crescita ideale e culturale per l’area moderata”.