RAI, 250MILA PAGANO IL CANONE PER MANTENERE I 90 PAPERONI
Ecco i dati sugli stipendi. 12 top manager non hanno neppure un incarico. Di Wanda Marra

20MILA BOSCHI SOTTO I MARI – L’editoriale di Marco Travaglio
La saga di Renzy Dick continua, sempre più avvincente. Avevamo lasciato il premier, domenica, in ammollo sott’acqua. Così almeno assicurava un’inviata sommozzatrice del Corriere della Sera, che l’aveva avvistato con gli occhialini agli infrarossi sul fondale di Ostia, ben ancorato a uno scoglio, in ossequio alla “strategia del sommergibile” da lui adottata per “salvare la riforma” (da se stesso) in vista del referendum di autunno.

ORA METÀ GOVERNO E IL PD VOGLIONO LA TESTA DI DALL’ORTO
Il partito vuole mandare via l’amministratore delegato Rai che su alcune scelte ha deluso per il premier. Di Carlo Tecce

NIENTE MAGGIORANZA, COME SAREBBE L’ITALIA CON IL BERSANELLUM
Minoranza dem e centristi vogliono una nuova legge elettorale: ecco le simulazioni sulle alternative all’italicum. Di Salvatore Borghese, YouTrend

GLI INDUSTRIALI HANNO IL LORO CATECHISMO DEL SÌ
Sul sito di Confindustria disponibile il vademecum per sostenere la riforma Boschi ed entrare in battaglia. Di Wanda Marra

PER SALVARE MONTE DEI PASCHI SI METTONO A RISCHIO LE NOSTRE PENSIONI 
Con Atlante 2 i fondi pensionistici di albi e ordini professionali si faranno carico di una fetta dei crediti deteriorati dell’istituto. Di Marco Maroni

IL DDL CANNABIS VA IN AULA, MA DROGATO È IL DIBATTITO 
“Bambini in pericolo”. “Un favore all’Isis”. “Come legalizzare il furto”. E ora i Pokemon? Di Gianluca Roselli

ASL, RAGGI RINUNCIA AGLI INCARICHI SENZA DICHIARARLI
Il sindaco chiude i rapporti con l’azienda sanitaria di Civitavecchia ed evita di dichiarare al Comune l’incarico del 2014. Di Marco Lillo

REGENI, UN FURGONE BIANCO È LA PROVA DEL DEPISTAGGIO 
Per la polizia di Al Sisi era il mezzo utilizzato dalla banda che ha rapito l’italiano. Ma ora la Procura di Roma certifica: il 25 gennaio quel pulmino era fuori uso in un’autofficina. I genitori: “Sei mesi senza verità. Ora basta”. Di Valeria Pacelli

IL PROFUGO SIRIANO RESPINTO, KAMIKAZE PER VENDETTA 
Germania nel mirino: l’attentatore che si è fatto esplodere, Mohamed, domani sarebbe stato rimandato in Bulgaria. Aveva ferita di guerra. Di Mattia Eccheli

LA POLIZIOTTA, IL MINISTRO E IL RAPPORTO MISTIFICATO 
Cazeneuve nel mirino dopo che una agente di Nizza rivela: “Il suo ufficio mi chiese di scrivere che c’erano pattuglie sufficienti”. Di Luana De Micco

IL FATTO D’ESTATE – COME LITIGAVAMO
1985 – SIGONELLA, I SEAL DI REAGAN CONTRO I CARABINIERI DI CRAXI
Caccia al commando dell’Achille Lauro. Per catturare i palestinesi, Italia e Usa si affrontano sulla pista d’atterraggio armi alla mano. E la spunta l’Italia. Di Malcom Pagani

I CRITICI TEATRALI, L’UNICA COMPAGNIA IN ATTIVO
In pellegrinaggio tra i festival sono spesati, ospitati e sfamati. E sono sempre gli stessi. Di Camilla Tagliabue

IL CIO, PUTIN E L’AFFARE DOPING. TUTTI GLI ATTORI DI UN INCHINO 
Il Comitato olimpico ha deciso di non decidere: il presidente Bach e i rapporti con lozar, la Fifa di Infantino, i soldi e il ruolo di Wada e iaaf (e degli Stati Uniti). Di Luca Pisapia