Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini assieme ad un gruppetto di militanti leghisti milanesi ha organizzato un breve presidio sotto al consolato turco di Milano per chiedere che l’Europa prenda le distanza dal regime di Ankara: “Io più che prendermela con Erdogan me la prendo con i suoi amichetti, pagati e complici, con Renzi con la Boldrini e con la Merkel, con i reggicoda del regime turco che nel nome del denaro e dell’immigrazione fanno affari con un regime che andrebbe cancellato” e, continua: “al di là delle considerazioni politiche dobbiamo vigilare perché c’è in ballo il futuro dei nostri figli e soprattutto delle nostre figlie”