Cara Belen,

io e te non ci conosciamo personalmente. Colpa mia, che non frequento la movida milanese, le palestre alla moda o le spiagge cool delle Baleari. Però, per ovvi motivi professionali, so molto di te, visto che volente o nolente sono costretto a seguire le tue gesta quotidiane.

In passato ti ho pubblicamente difesa più volte, perché ho sempre visto in te una ragazza in gamba, consapevole del proprio potenziale mediatico e che lo ha sempre usato con intelligente spregiudicatezza. E poi, cosa non trascurabile, sei anche brava in tv: spigliata, naturale, divertente. Sei un caso raro, cara Belen, in un ambiente zeppo di fighe di legno buone a nulla, che davanti alle telecamere mostrano solo le forme, sorridono in modo ebete e nulla più. Se adesso ti sto addirittura scrivendo una lettera, però, è perché mi hai incredibilmente stufato. Non parlo delle tue fatiche professionali, ma dell’ennesima giravolta “sentimentale” a uso e consumo dei giornaletti di gossip.

Sei tornata con Marco Borriello, a quanto pare. O almeno così sembra dalle foto “rubate” pubblicate da Chi. Bene, bravi, bis: se si è davvero riaccesa la fiamma vi faccio i miei complimenti più sinceri. Però non prendiamoci in giro, Belen cara, visto che non hai a che fare con la cliente di un salone di parrucchiera di provincia: quelle foto sono tutto tranne che rubate. Negli ultimi mesi, infatti, hai preparato chirurgicamente questo “scoop”, hai dato piccoli indizi quotidiani, hai fatto trapelare goccia dopo goccia l’avvicinamento con Borriello. Hai nuovamente dimostrato che usi i media come nessun altro in Italia. E ti farei persino i complimenti, se solo non fossi arcistufo della tua interminabile “quadriglia dell’amore”.

Sei libera di mollare chi ti pare e di frequentare chi vuoi, ci mancherebbe, ma la tua vita sentimentale somiglia sempre più a una pessima puntata di Beautiful. Ritorni di fiamma, presunte corna, liti pubbliche e private, ex compagni o ex mariti ancora tenuti all’amo per alimentare il feuilleton gossipparo dei tuoi amori. Io mi sono annoiato mortalmente e spero che in fondo sia stufa anche tu. Perché questo tuo modo di prendere per i fondelli il “grande pubblico”, il corpaccione un po’ tonto di chi ti segue e abbocca come un pesce scemo agli ami che lanci nel mare magnum del nazionalpopolare, mi fa incredibilmente girare le palle. Davvero hai bisogno di tutto questo per continuare a far parlare di te?

Io non credo. In fondo hai dimostrato di saper fare tv, sei incredibilmente bella e simpatica, sei riuscita a superare persino l’onta del sextape vigliaccamente diffuso dal tuo ex ragazzo. Roba che succede in America, non in Italia, a riprova che come personaggio pop hai una marcia in più nel desolante panorama italico. E allora, fossi al tuo posto, io mi godrei il successo, i soldi, la popolarità che magari è arrivata perché sei figa e perché sei stata con Corona, Borriello e De Martino, ma che poi hai confermato e accresciuto grazie alle tue capacità. Invece no, tu hai deciso di continuare a vivere di gossip, a titillare i più bassi istinti voyeuristici del popolino. Hai deciso di scrivere una sceneggiatura in continuo divenire, fatta di colpi di scena ormai tremendamente prevedibili, di scoop “acchitati”, di voci dal (tuo) sen fuggite, diffuse ad arte per alimentare la quadriglia. Che noia di vita, Belen cara! Non ti invidio per niente, perché non deve essere facile studiare ogni minima mossa in amore per non deludere l’avido pubblico dei giornaletti.

Potresti tranquillamente permetterti di smetterla, di chiamarti fuori dal sistema fasullo del gossip, di goderti quello che hai costruito e difeso con le unghie e con i denti. Non ti servono più gli scooppetti un po’ tristi a bordo piscina, credimi. Anche perché la tua immagine di donna forte, volitiva, indipendente, esce assai ammaccata dalla quadriglia.

Fossi al tuo posto, direi pubblicamente basta e soprattutto non collaborerei (volontariamente o meno) a chi ha tutto l’interesse a trattarti ancora come carne fresca da sbattere in copertina. Che poi i giornalisti fanno il loro mestiere, sia chiaro, e se tu decidi di vivere di gossip, fanno benissimo a cavalcare l’onda. Hai quasi 32 anni, sei una donna adulta, una madre amorevole, una professionista affermata. Davvero non senti dentro la voglia di smettere di prendere in giro il pubblico e soprattutto te stessa? Prima o poi, te lo assicuro, anche il grosso del pubblico si stuferà di seguire le tue vere o presunte capriole amorose. E poi che saranno cazzi amari, cara Belen, perché sarà tardi per fare marcia indietro. Fermati prima, scendi dal carrozzone gossipparo. E soprattutto, se proprio vuoi rendere pubbliche le tue vicende amorose, comincia a farlo senza pensare al servizio fotografico da piazzare e alle copertine da conquistare.

Con traballante stima

il tuo sempre più annoiato Domenico Naso