Una singolare performance-protesta a Cleveland sotto la direzione di Spencer Tunick, l’artista che fotografa e crea installazioni utilizzando ed esibendo la nudità, ha visto la partecipazione di un centinaio di volontarie, che si sono prestate a posare nude reggendo uno specchio circolare, per dare il benvenuto a Donald Trump, accusato – tra le altre cose – di sessismo. Lo shooting fotografico è andato in scena domenica 17 luglio, alla vigilia della convention repubblicana,