L’ex campionessa francese di tennis, Amelie Mauresmo, condanna l’attentato di Nizza che ha provocato almeno 84 morti, tra cui molti bambini. La giocatrice transalpina non riesce a trattenere le emozioni e piange in conferenza stampa. “E’ sicuramente una tragedia quanto è avvenuto a Nizza durante la festa nazionale del 14 luglio” con l’attacco compiuto dal killer Mohamed Lahouaiej Bouhlel. “Tutto ciò che possiamo fare è continuare ad essere liberi – ha aggiunto la tennista – Parigi a novembre, Bruxelles, Tel Aviv… tutto questo deve finire”.