Non si sa se il corpo fosse affusolato e bianco, il cranio abnorme e gli occhietti furbi, neri e larghi come l’alieno caduto su Roswell. Una cosa però è sicura. L’extraterrestre che ha incontrato il cantante Zayn Malik durante il sonno gli ha detto senza troppi giri di parole: “Devi lasciare gli One Direction”. Lo spiega l’artista inglese in un’intervista rilasciata a Glamour e che, più o meno volontariamente, sta facendo il giro del mondo via web.

Già perché il 23enne ragazzino del West Yorkshire, di origine pakistana e credente musulmano, mamma e papà pura working class, ha risposto laconico e senza troppo aggiungere alla domanda dell’intervistatrice Kate Brunch. “Quando hai capito che era il momento per lasciare gli 1D e iniziare una carriera da solista?” E lui: ‘Un alieno me l’ha detto in un sogno’.

L’enigmatico Zayn non ha aggiunto ulteriori informazioni oltre a questo flash onirico proveniente da un altro mondo, quindi non è facile comprendere se ha dato una risposta seria o se stesse scherzando. Fatto sta che nel 2015 gli One Direction li ha lasciati davvero e l’extraterrestre in carne e astronave gli ha portato piuttosto bene. Zayn ha iniziato una carriera come artista solista e una relazione con la modella Gigi Hadid.

L’intervista a Glamour è un secco domanda e risposta stile Iene dove Zayn Malik regala piccole perle personali sul pop contemporaneo legato ai suoi gusti di musicista in fondo ancora alle prime armi.

Il primo album posseduto? Tupac, All Eyez on Me. La prima ispirazione musicale? Thriller di Michael Jackson. Il brano che si mette su per ottenere un buon stato d’animo? Shaggy, It Wasn’t Me. La prima cosa che ti piace fare dopo una performance? Rendere omaggio a Bob Marley. Il primo film che ti ha fatto piangere? My Girl (regia di Howard Zieff con Macaulay Culkin, Anna Chlumsky, e Dan Aykroyd ndr)