Un presidio in viale Jenner per ribadire il No alla realizzazione di una moschea a Milano, l’indomani dell’attentato che ha colpito la città di Nizza. “Fino a quando le comunità islamiche non diventeranno trasparenti – ha sottolineato il segretario cittadino Davide Boni -, sugli imam, sui chi frequenta i loro luoghi di culto, su chi li finanzia, sui loro rapporti con le varie associazioni o gruppi del mondo radicale islamico, fino a che non avverrà tutto questo, a Milano non potrà esserci nessuna moschea”.