Lo scorso 25 giugno un altro ragazzo americano disarmato, il 19enne Dylan Noble, è stato ucciso dalla polizia di Fresno (città della California, Usa) durante un normale controllo. Gli agenti erano, infatti, stati allertati da una telefonata che parlava di un uomo che camminava per strada con un fucile. Così, quando i poliziotti hanno avvistato il pickup di Noble lo hanno fermato, ma lui ha continuato la sua corsa prima di fermarsi presso una stazione di servizio. Poi Noble è sceso dall’auto senza autorizzazione ignorando gli ordini degli agenti di alzare le braccia e loro gli hanno sparato credendo che Noble avesse qualcosa in mano, salvo poi appurare che era un pezzo di plastica e non un fucile. Nonostante la richiesta dei familiari del ragazzo di diffondere subito il video per capire cosa fosse successo, le immagini della sparatoria sono state rilasciate dal dipartimento di polizia solo in queste ore e mostrate dal capo della polizia di Fresno, Jerry Dyer, durante una conferenza stampa. Il ritardo è dovuto a causa delle tensioni dei giorni scorsi negli Stati Uniti dopo le ultime vittime dei metodi duri della polizia nei confronti dei cittadini di colore. “Un imperdonabile uso eccessivo della forza”, è l’accusa dei parenti di Noble mentre il capo della polizia ha chiesto che “questo video non diventi una scintilla nella comunità”
LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA’