Il metano? Ora si può anche ricavare dalle alghe. Ci sono riusciti gli spagnoli della società Aqualia, che nei loro stabilimenti nel sud della penisola iberica hanno messo a punto un procedimento per ottenere il biogas dalla lavorazione delle alghe coltivate in stabilimenti di trattamento delle acque reflue.

L’iniziativa, denominata “All-gas biogas project”, è nondimeno andata oltre la sola produzione del biometano. Si è infatti compiuta anche la fase due, ovvero quella della sperimentazione: il propellente è stato usato con successo per alimentare una vettura, specificamente la Volkswagen Up! Ecofuel.

“Per la prima volta un’auto è stata alimentata con biometano prodotto dalle alghe”, ha dichiarato il direttore tecnologia e innovazione di Aqualia Frank Rogalla, “ed è il culmine di un processo di ricerca durato cinque anni di cui siamo molto orgogliosi”.

Gli ha fatto eco il capo dell’Osservatorio Federmetano in Italia Dante Natali: “il nostro Paese ha grandi potenzialità per la produzione del biometano, che molto può fare per la riduzione dell’impatto ambientale della mobilità su strada”.