La polizia ha bussato questa mattina alla sua porta per portarlo in carcere. Giuliano Soria, l’ex patron del premio Grinzane Cavour, è stato arrestato dopo la condanna per peculato e violenza sessuale pronunciata dalla Corte di Cassazione. A causa delle sue condizioni di salute è stato trasportato nel reparto detenuti dell’ospedale Molinette. L’ordine di arresto è stato spiccato dal pg Vittorio Corsi.

E’ di martedì il pronunciamento della Cassazione con cui è diventata definitiva la condanna di Soria, processato per l’uso illecito dei contributi pubblici e per i maltrattamenti a un giovane domestico straniero. La Cassazione ha ricalcolato la pena in 6 anni, 8 mesi e 17 giorni di reclusione. Il 17 marzo 2015 la Corte d’appello di Torino aveva inflitto a Soria 8 anni e tre mesi.