I tifosi juventini stiano in guardia, la Premier League ha puntato i suoi ricchissimi fari sulle stelle bianconere. Il Manchester United punta deciso su Paul Pogba, mentre Pep Guardiola avrebbe individuato in Leonardo Bonucci il perno della difesa del suo nuovo City. E’ quanto riportano i media inglesi che, dimenticati in fretta i disastrosi Europei della Nazionale di Hodgson, si sono lanciati sulle possibili follie di un calciomercato che nel Regno Unito non conosce crisi.

Secondo SkySports Josè Mourinho avrebbe convinto il direttore dei Red Devils, Ed Woodward, a sborsare 120 milioni di euro per il centrocampista francese, dopo i 38 già spesi per il giovane centrale Eric Bailly e i 42 pagati al Borussia Dortmund per il talentuoso trequartista armeno Henrikh Mkhitaryan. La possibilità che Pogba ritorni nel club in cui ha iniziato la propria carriera era stata ventilata nelle scorse settimane anche dall’agente Mino Raiola. Se la Juventus non avesse smentito categoricamente tale possibilità, per bocca dell’ad Beppe Marotta e del presidente di Fca, John Elkann, avremmo il terzo indizio a confezionare una prova. La cessione di Pogba andrebbe contro la strategia da top club di non cedere i propri top player ma magari con 120 milioni di euro si può pensare ad una strategia migliore. Molto dipenderà dalla volontà dal francese, atteso da una decisione importante al ritorno degli Europei.

A tormentare i sogni bianconeri ci si mette anche il Guardian, sostenuto dall’indiscrezione confermata che Alessandro Lucci, agente di Leonardo Bonucci, sia in Inghilterra. Per il quotidiano londinese il Manchester City è pronto a offrire 60 milioni alla Juventus e 7 milioni all’anno al difensore della Nazionale. Considerate le cifre in ballo, i bookmakers hanno tagliato la quota sulla possibilità che Bonucci lasci la Juve da 6 a 4,50. Corso Galileo Ferraris avrebbe opposto tutta la propria fermezza anche a quest’ipotesi. La presenza di Lucci a Londra sarebbe giustificata anzi da un affare in entrata: il ritorno a Torino di Juan Cuadrado, per cui Marotta avrebbe proposto al Chelsea il rinnovo del prestito, questa volta però il club di Abramovich pretenderebbe il riscatto obbligatorio a fine stagione. Resta da convincere Antonio Conte, nuovo tecnico dei Blues, che ai tempi della Juve richiese a lungo, e invano, l’acquisto del colombiano.

ASSI ARGENTINI – I media inglesi hanno dato ampio rilievo anche all’incontro tra Jorge Horacio Messi, padre di Lionel, e Roman Abramovich, avvenuto a bordo dello yacht Eclipse del magnate russo. Il proprietario del Chelsea avrebbe offerto all’argentino un contratto fantascientifico: circa 800 mila euro a settimana, ovvero 3,2 milioni al mese. Il 5 volte Pallone d’oro vive un momento delicato della propria carriera, con l’annuncio di voler abbandonare la nazionale argentina dopo la delusione della Copa America, e a 29anni potrebbe anche considerare chiuso il proprio ciclo leggendario nel Barcellona.

Oltremanica ha destato scalpore invece la risposta che Carlos Tevez ha dato al suo primo club inglese, il West Ham, di fronte ad un offerta di 150mila sterline a settimana per riportarlo a Londra. Gli Hammers erano sicuri di ottenere una risposta positiva di fronte a un’offerta così importante per un giocatore che aveva dichiarato di amare la loro maglia. L’ex juventino si è detto pronto a tornare a patto che le sterline a settimana siano 250mila. “Che amore è questo?” si è chiesto il delusissimo presidente David Sullivan che pensava di aver formulato un’offerta irrinunciabile.

MERCATO IN FERMENTO –  Il Milan è a un passo da Marko Pjaca, Adriano Galliani si è presentato a Zagabria in casa Dinamo con un’offerta da 25 milioni di euro che gli permetterà di sbaragliare la concorrenza di Juventus e Inter. I nerazzurri puntano invece forte sul talento francese Dimitri Payet, protagonista assoluto degli europei francesi, con un’offerta da 40 milioni. Abbandonata la pista Candreva che appare ora vicinissimo al Napoli, con De Laurentiis pronto a sborsare 24 milioni nelle casse di Lotito. Il Torino ha ufficializzato l’arrivo dal Frosinone del difensore svizzero naturalizzato albanese, Arlind Ajeti. A Roma è sbarcato finalmente Gerson: il 19enne brasiliano comprato la scorsa estate per 16 milioni di euro che dovrà mantenere le attese di essere il prossimo fenomeno del calcio verdeoro.