Nuovo attentato in Bangladesh.  Un commando armato è entrato in azione a Kishoreganj, nel centro del Paese, dove si erano riuniti 300 mila fedeli per celebrare la festa di Id al-Fitr, che segna la fine del Ramadan. Il raduno è stato interrotto da diverse esplosioni e dagli spari dei terroristi, avvenuti vicino al luogo di preghiera. A quanto si è appreso, uno dei membri del commando ha lanciato un ordigno che è esploso davanti al locale liceo Azim Uddin, vicino ad un reparto di agenti di polizia causando 4 morti e 13 feriti. Tra le vittime risultano due agenti di polizia, una donna e uno dei terroristi.

A seguito dell’esplosione si è prodotto uno scontro a fuoco fra i miliziani e le forze di sicurezza in cui è morto, a quanto sembra, uno dei membri del gruppo di fuoco. A causa dello scoppio e degli spari, migliaia di fedeli che erano impegnati nelle preghiere si sono dati alla fuga terrorizzati. Il nuovo attentato è avvenuto a meno di una settimana dall’attacco ad un ristorante di Dacca, rivendicato dall’Isis, in cui sono stati uccise 20 persone, fra cui 9 italiani.