Facciamo subito a capirci, nessuno qui si sta lamentando di niente. O meglio, magari di qualcosa ci possiamo pure lamentare, ma stiamo parlando di dettagli, perché nell’insieme va tutto bene, va tutto benissimo. Succede che Fergie, ex componente dei Black Eyed Peas vuole festeggiare dieci anni di carriera solista. E cosa decide di fare? Poco originalmente, forse, di tirare fuori un nuovo singolo e conseguente nuovo video. Fin qui, in effetti, niente di particolarmente stuzzicante. Non fosse che la nuova canzone di Fergie, Dio l’abbia in gloria, si intitola M.I.L.F.$., e che, coerentemente, il video che l’accompagna, diretto da Colin Tilley, è una sorta di campionario assolutamente esaustivo dell’oggetto della canzone, cioè di mamme supersexy e, la esse mutuata dal simbolo del dollaro non sta lì a caso, anche super ricche. La canzone, come nell’ultimo corso della carriera di Fergie, è un electropop abbastanza spinto, ma è il video a giocare la parte del leone nell’operazione M.I.L.F.$.

Fergie ha voluto infatti scrivere l’inno alla sensualità delle mamme, e se sei una bomba sexy come lei, forse, il gioco ti viene pure troppo facile. Per sottolineare il suo punto di vista deciso di farsi accompagnare da un parterre di top model da far impallidire una sfilata di Dolce e Gabbana. Qualche nome? Devon Aoki, Gemma Ward, Isabeli Fontana, Alessandra Ambrosio, Amer Valletta, Natasha Poli. Ruolo di ospiti d’onore, e che ospiti, Ciara, amica della nostra, e Kim Kardashian, una che se si parla di sensualità e se si parla di Milf e di soldi, in qualche modo, non può che essere tirata in ballo. Nel video, Fergie e le sue amiche supereleganti, inscenano le tipiche situazioni da ordinary life, tra una lezine di pilates, un allattamento in giardino, una casa messa in vendita da far visitare, una sessione relax in SPA, il tutto a metà strada tra Desperates Housewife, un film di John Waters, un video alla Black Hole Sun dei Soundgarden o American Gurls di Katy Perry e un Peplum hollywoodiano. Il bagno nel latte, infatti, scena tipicamente cleopatriana, ha un ruolo importante nel cortometraggio, per non dire della doccia col latte, messa in atto da Kim Kardashian. Insomma, video molto sexy, molto cool e molto hot, roba da far andare fuori registro un membro dell’Accademia della Crusca o più semplicemente un adolescente in overdose ormonale.

Solo che, ammettiamolo, nonostante un eccesso di chirurgia estetica e di botox, Fergie resta sempre Fergie. La guardi e ti viene il buon umore. Idem per buona parte delle sue colleghe e compagne di milfitudine. Ciara, ammettiamolo, fa categoria a pare, panterona che è in grado di rimettere in circolo il testosterone a una qualsiasi vecchia macchina ingolfata. Ma Kim Kardashian, santo Dio. Capiamo l’essere costantemente al centro dell’attenzione. Capiamo i selfie fatti senza nulla addosso e con la stessa naturalezza con cui, per dire, uno qualsiasi di noi saluterebbe il vicino di casa incontrato lungo le scale del palazzo. Capiamo il tentativo riuscito di rompere l’internet a suon di chiappe oversize, Dio abbia in gloria le chiappe oversize, perché siamo uomini intelligenti e ci hanno spiegato che l’uomo intelligente apprezza i culi grandi e generosi. Capiamo tutto. Ma è mai possibile che, anche volendo esibire saggiamente un culo grande e bello, Fergie o il regista non abbiano saputo trovare di meglio di Kim Kardashian? Per dire, già il culo che Fergie esibisce reiteratamente e generosamente mentre fa il bagno nel latte sarebbe un ottimo punto di partenza.

Ma qui non è tanto questione di trovare qualcosa di meglio del culo di Kim Kardashian, in effetti, perché il detto culo resta sempre di ottima fattura, ma qualcosa di differente, di nuovo. Perché Kim è Kim, nessuno la mette in discussione, ma se mi passi tutti i giorni lo stesso menu, per quanto possa essere incredibilmente gustoso e anche fatto con le migliori materie prime, dopo un po’ rischia di venire a noia. Noi, anche grazie al modo generoso con cui ci fa sapere, secondo dopo secondo, cosa sta facendo, di Kim Kardashian conosciamo tutto. Ma proprio tutto tutto. Chiaro, probabilmente non l’avevamo mai vista fare la doccia col latte, ma per il resto l’abbiamo vista sotto ogni angolazione, ogni centimetro di pelle, proprio a partire dalla tanta pelle che ricopre il suo generosissimo culo.

Quindi, se mai Fergie stesse leggendo queste parole, o, meglio ancora, se le stesse leggendo proprio lei, Kim Kardashian, ecco, auspichiamo che questo video sia una sorta di canto del cigno della modella americana. Modella, non siamo neanche troppo sicuri che sia una modella, ma ci siamo capiti. Da oggi, cara Kim, prova a tenerti qualche istantanea per te. Prova a far vedere il tuo culone a Kanye e basta. Prova a lasciare qualche spazio anche alle altre. Noi, te lo promettiamo, se non dovessimo trovare qualcuna in grado di sostituirti degnamente, se non dovessimo trovare un culo capace come il tuo di rompere l’internet, se non dovessimo rimanere ugualmente a bocca aperta di fronte a tanta generosa abbondanza di curve, te lo promettiamo, torneremo in ginocchio da te implorandoti di tornare sui tuoi passi. Lunga vita alle M.I.L.F.$., ma date vita a un po’ di sano turn-over, che anche in campagna ogni tanto piazzano il maggese tra una coltura e l’altra.