La punta tedesca non teme la tradizione infausta della sua nazionale con gli azzurri