A GIRL WALKS HOME ALONE AT NIGHT di Ana Lily Amirpour (Iran, 2014) Con Sheila Vand, Arash Marandi, Marshall Manesh Durata 92’ Voto 4/5 (DT)

Bad City, immaginaria città in bianco e nero dell’Iran. Trivelle, ciminiere, prostitute, magnaccia, tossici, festini dark e ciuffi anni cinquanta. Una ragazza vampiro, con chador e visino d’angelo, sfodera i canini per vendicare ingiustizie e colpevoli, fino a quando non incrocia lo sguardo triste di un finto dracula ubriaco. Folgorante horror ultrapop sovrabbondante di brani indie iraniani, ricco e affascinante campionario di tecnica registica (c’è pure una sequenza alla Strade perdute di Lynch), e giusto glamour per rendere universale il palpitare dei cuori. C’è pure un seno nudo per far saltare sulla sedia i censori. Visionarietà e scioltezza espressiva hanno permesso all’enfant terrible Ana Lily Amirpour di finire ad Hollywood: in lavorazione The Bad Batch, love story in una comunità di cannibali texani con Keanu Reeves e Jim Carrey.  A girl… è distribuito in Italia da Academy Two e Paco Cinematografica. Scoperto dal Ravenna Nightmare Festival nel 2014.