/ /

Valentina è la foodhero del Podere Cristina

Podere Cristina è il nome della rivoluzione fatta da una famiglia a Mulazzano, in provincia di Parma. Una rivoluzione lenta e silenziosa che parte dalla terra e dalla necessità di condurre una vita più semplice. Valentina Cipelli insieme al marito e al figlio ha deciso di cambiare vita, partendo dalle sue radici. Cristina era sua madre, scomparsa sette anni fa. L’unica certezza sull’attività da avviare era il suo ricordo, a cui dedicare ogni successo futuro.

Un buon auspicio che ha fatto da collante tra generazioni. “Non so cosa vorrà fare mio figlio da grande. Io vorrei che studiasse all’estero, che facesse le sue esperienze- ha spiegato Valentina- mi piacerebbe che l’azienda fosse per lui un porto franco”. Una sicurezza che sa di fieno e ha il suono del chiocciare delle galline. E proprio dalle galline parte la rivoluzione. Un tempo erano 15, ora sono 500 e alcune, a quattro anni, fanno ancora le uova. Tutto merito del sole e della fatica del lavoro nei campi, due elementi che influiscono sul risultato del prodotto portato in tavola.

Perché dall’idea iniziale di coltivare solo un po’ di frutta e verdura e allevare qualche animale, la situazione si è oggi evoluta. Ora l’azienda agricola è certificata biologica e comprende un piccolo agriturismo con ristorante. L’intera attività di Podere Cristina è volta al recupero di ciò che di bello c’era in passato, al sogno di poter rivivere la vita dei nonni. Una sfida costante per non perdere il valore delle varietà antiche: nel pollaio ci sono infatti le galline romagnole, nel recinto i cavalli bardigiani e nei campi gli ulivi discendenti da una pianta di 800 anni fa. Anche sulle farine Valentina fa un lavoro di ricerca e recupero: produce il gentil rosso e l’inallettabile, due varietà ottime per la panificazione.

Dal sapore della pagnotta appena sfornata, il ricordo torna ai preziosi momenti passati con la nonna in cucina, in quella stanza che profumava di buono e dolcezza. Il pensiero va allo scricchiolare dello zucchero sotto i denti e alla morbidezza del burro a contatto con la sua lingua di bambina. Vede davanti a sé ancora quella mani di donna lavoratrice che con amore impastano gli ingredienti. Quella crostata sarà per lei sempre la migliore. La sua speranza è che, tra molti anni, anche suo figlio pensi al suo pane appena sfornato con gli occhi socchiusi, perso in un ricordo intimo e prezioso.

FOODHEROES è una produzione Foodscovery - Foodquote Srl © tutti i diritti riservati. Riprese: Danny Christensen, Lorenzo Montanari. Assistente Riprese: Enrica Romagnoli. Montaggio: Gianluigi Carella. Foto: Danny Christensen, Claudia Flores. Direttore progetto: Alessandro Lombardo.
×
Dalla passione di Alessandro Alessandri nasce Pane Piuma, il laboratorio artigianale di Genova dove si fa il pane come una volta

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×