Cameron è il grande sconfitto e ha messo anche a rischio il destino del proprio popolo e quello degli altri. Ha fatto una scommessa irresponsabile e l’ha persa. Ha fatto male, malissimo a perdere. Un politico che non conosce il suo Paese non è degno di governare“. E’ la tagliente critica che il sottosegretario allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, pronuncia sul premier britannico dimissionario, David Cameron, nel corso di Omnibus (La7). “Cameron” – continua – “esce come una figura devastata. Politicamente è uno che ha trovato il suo posto nella storia per una sconfitta epocale. E’ una figura crepuscolare e sbiadita di un uomo sconfitto completamente. Ha fatto malissimo e ha perso. L’unica cosa buona che ha fatto è dimettersi. Questo fa effettivamente un leader serio. Quando il popolo non lo segue più, ha il dovere di dimettersi“. Il deputato Pd poi esprime la sua preoccupazione sull’esito di Brexit: “Ora c’è uno scenario completamente nuovo, si chiude un periodo di 70 anni di pace nel nostro continente. Oggi è la sconfitta della mia generazione”. E ricorda la deputata laburista Jo Cox, uccisa pochi giorni fa: “Il suo sacrificio è stato inutile, orribilmente inutile