Violentata a 21 anni, dal branco guidato dall’uomo che in passato aveva già abusato di lei. Lo ha riferito la tv Cnn News18, secondo la quale in gruppo le hanno anche inserito una pistola e pezzi di legno nelle parti intime. È successo vicino a Motihari, nello stato settentrionale di Bihar, nel distretto di East Champaran. La ragazza è stata ricoverata in condizioni critiche in ospedale. Poco tempo fa il principale accusato della violenza l’aveva stuprata filmare la scena con un telefono cellulare. Ma quando ha cercato di ricattarla, la vittima ha reagito ferendolo con un coltello.

Meditando vendetta, l’uomo ha chiamato alcune persone con cui ha assaltato la ragazza, violentandola ripetutamente. “Sono stata violentata – ha detto in ospedale la donna – e poi anche picchiata. Inoltre sono venuti a casa mia anche alcuni famigliari dell’uomo, che pure mi hanno picchiata”. La madre della ragazza si è lamentata con i giornalisti per l’inazione della polizia: “Mia figlia è stata violentata. La polizia è venuta e l’ha portata in ospedale. Fino ad ora gli agenti non hanno fatto nulla. Non hanno arrestato i responsabili”.