“Invito a chiedere a Di Maio e a Salvini cosa faranno se vince il ‘sì’ al referendum costituzionale. Scommetto che inventeranno un sacco di scuse per dire che loro non se ne vanno”. Così il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, durante L’intervista di Maria Latella su SkyTg 24. Dove ha lanciato strali contro le candidate del M5S Virginia Raggi (Roma) e Chiara Appendino (Torino) – “Se dovessimo perdere ci dispiacerebbe soprattutto per i cittadini” – afferma il ministro – “Se la Raggi dovesse vincere, i romani dovrebbero dire no alle Olimpiadi, no alla linea C, no allo Stadio della Roma. Quella del M5S insomma, è una campagna per il no, mentre a Torino mi preoccuperei di più per la Appendino che, se fosse eletta, perderebbe 250 milioni stanziati dal governo per il Parco della salute“. Mentre sul sostegno di Verdini al governo ribadisce: “Il gruppo ALA ha contribuito a votare riforme importanti”. Infine, sull’opportunità di modifiche alla legge elettorale, conclude: “No, non la cambieremo”. E sul fondatore di Repubblica Eugenio Scalfari, che ha espresso a Renzi la volontà di legare il suo sì alla riforma a tali modifiche, aggiunge: “Mi spiace per Eugenio Scalfari, perché non è vero che aumenti il potere del presidente del Consiglio”