La “riapertura per un giorno” del Teatro Valle, dopo che una trentina di attivisti ha ripreso possesso dello spazio sgomberato dal Comune di Roma nel 2014, ha provocato l’intervento della polizia, che si è presentata in assetto antisommossa e ha sfondato l’ingresso. Gli occupanti denunciano “l’azione violenta della polizia”. Momenti di tensione ai quali è seguita una trattativa con le forze dell’ordine, che avevano intimato di lasciare il teatro entro le 14. Gli attivisti sono stati allontanati in gran parte, mentre alcuni sono riusciti a rimanere all’interno della struttura. Da twitter gli animatori dell’occupazione annunciano: “Alcuni di noi bloccati dentro”