Virginia Raggi ha avuto una grande affermazione non perché i romani hanno pensato che M5s sa governare bene. Nessuno a Roma lo pensa. Ma perché è un voto di protesta. I cittadini hanno detto ‘voglio punire il Pd e il centrodestra affinché si ripuliscano'”. Così Mario Lavia (giornalista Unità.tv), commenta a Omnibus (La7) l’esito del voto per le elezioni amministrative che hanno visto a Roma la candidata grillina come favorita a sindaco di Roma al ballottaggio tra due settimane con Roberto Giachetti (Pd). Un ragionamento che non convince affatto il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, che replica: “Ma secondo te la gente vota a dispetto? Le persone normali, che non si fanno le battute come noi dentro ai salotti televisivi, hanno votato per chi gli piace di più“. E aggiunge: “Il voto alla Raggi non è stato un voto contro qualcun altro, è stata una campagna elettorale vera con voti veri”