Quattro impronte attribuite all’adrosauro, o dinosauro ‘becco d’anatra’, sono state scoperte nel deserto di Sonora, in Messico. La zona, spiegano i paleontologi, doveva essere piuttosto frequentata. Anzi, quasi una via di transito per i grossi animali, che nel caso dell’adrosauro potevano arrivare fino ai 14 metri di lunghezza. Il ritrovamento porta a 40 le impronte rinvenute di recente