Il 30 ottobre del 1974 allo Stade Tata Raphaël di Kinshasa, nello Zaire, si svolse “The Rumble in the Jungle, quello che fu definito il match del secolo. George Foreman, campione texano poco amato dal pubblico per il suo carattere scontroso, decise di sfidare Mohamad Ali per dare una dimostrazione al mondo intero di chi era effettivamente il più forte. Ali aveva trasformato la vigilia nel trionfo dei suoi ideali, scoperti prima con Malcom X e poi con i Black Muslims. L’incontro è memorabile e Ali sconfigge Foreman con un ko all’ottava ripresa, diventando campione del mondo per la seconda volta